Libri

DVD

Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter di Libreria dello Sport

Proseguendo accetti la nostra informativa sulla privacy e acconsenti di ricevere messaggi informativi, promozionali e newsletter.
MUCCHIO SELVAGGIO

MUCCHIO SELVAGGIO

DOTTO GIANCARLO

336

15 x 21

Libri

2008

Disponibilità: Il prodotto non è più in commercio.

€16,00

Fuori catalogo

Tutti insieme, da Bolzano a Trapani, isole comprese. La storia epica e disperata della televisione privata in Italia ha inizio a metà degli anni Settanta. Da Napoli a Biella parte una guerra di trincea e di infinita pazienza che farà delle reti locali e le nuove piazze d'Italia, contro un sistema nazionale monopolista, rituale, in bianco e nero. Decine di imprenditori-avventurieri, spesso in condizioni di piena illegalità, cominciano ad allacciare cavi e a piantare antenne di notte sui tetti. Il "big bang" vero e proprio della televisione libera è il 28 luglio 1976, quando la Corte costituzionale sancisce l'illegalità del monopolio Rai. Da quel momento nulla sarà più come prima: un esercito di personaggi degni della migliore commedia all'italiana inizia a popolare gli schermi del nostro paese. Da Guido Angeli e il suo "provare per credere" a Wanna Marchi, da Concetta Mobili, l'Aiazzone al femminile dei mobilifici meridionali, a Peppo Sacchi ed Enzo Tortora assediati dalla polizia negli studi bunker di Telebiella.
In una mostruosa carrellata di figure da commedia d'arte, Giancarlo Dotto e Sandro Piccinini raccontano le mirabili imprese di fantasiosi imbroglioni e professionisti superbi, di ciarlatani impressionanti e di imprenditori geniali, tutti in corsa per inventare una cosa che solo dieci anni prima nessuno avrebbe mai osato immaginarsi: un altro canale oltre alla Rai.

Ti suggeriamo di guardare anche i seguenti articoli