Libri

DVD

Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter di Libreria dello Sport

Proseguendo accetti la nostra informativa sulla privacy e acconsenti di ricevere messaggi informativi, promozionali e newsletter.
GRUPPO DELLA CIVETTA

GRUPPO DELLA CIVETTA

VISENTINI LUCA-CRESPAN MARIO, CRESPAN MARIO

424

19 x 25,5

Libri

2000

Disponibilità: Pronto per la spedizione

€36,15 €34,34

Risparmi € 1,81 (- 5%)

Compra

"Se quella sopra il Lago di Alleghe fosse ancora la Parete delle Pareti e se nello stesso Gruppo della Civetta si elevasse sempre la Torre delle Torri potremmo indebitamente attribuirci un altro Libro dei Libri. Ma l'itinerario più noto lungo la muraglia in questione viene ormai ripetuto da pochissime cordate all'anno...Noi poi talvolta pesi morti, nemmeno un giorno superuomini, ci accontentiamo delle vie normali..."

Una delle principali novità del panorama editoriale di montagna è la nuova guida di Luca Visentini e Mario Crespan “Gruppo della Civetta: vie normali di salita alle cime”, edito dallo stesso Visentini.

Una monumentale guida alpinistica di oltre 400 pagine, illustrato da molte fotografie e dagli accurati disegni e dalle topografie di Mario Crespan. Si tratta di un ritorno all’alpinismo classico poco praticato dagli escusionisti e snobbato dagli alpinisti.

Troviamo nel libro itinerari escursionistici e vie dal I al IV grado, con qualche itinerario che propone passaggi di difficoltà più elevate: non alpinismo atletico ma ragionato per le vie normali, ma tutt’altro che banali, dei gruppi Civetta Moiazza e Cantoni di Pelsa.

L’impostazione del libro è riassunta tutta nella prima pagina un manifestò alla libertà, un breve e onesto pamphlet, che non pretende di fate proseliti ma indica chiaramente la via seguita dagli autori. Partendo da questi presupposti la montagna può ancora essere sinonimo di libertà, di confronto, di vita, esattamente l’opposto di come viene spesso interpretata oggi.

Il rispetto per la montagna per la sua storia anche alpinistica, per i suoi nomi (correttamente accentati) traspare ad ogni pagina: le vie qui sono raccontate più che descritte.

Non è la fredda precisione, spersonalizzata e funzionale, che cercano gli autori, piuttosto un racconto di salite senza indulgere alla retorica.