Libri

DVD

Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter di Libreria dello Sport

Proseguendo accetti la nostra informativa sulla privacy e acconsenti di ricevere messaggi informativi, promozionali e newsletter.
FORSE LASSU` E` MEGLIO

FORSE LASSU` E` MEGLIO

MANTOVANI ROBERTO

128

14,5 x 21

Libri

2018

Disponibilità: Limitata

€13,90 €11,82

Risparmi € 2,09 (- 15%)

Compra

Cronache da un mondo sospeso.

Un viaggio nel cuore della montagna, tra le valli cuneesi e quelle del settore alpino più meridionale della provincia di Torino.
 
Una tavolozza di storie, di ricordi e di incontri. Scampoli di esperienze e di vite vissute, più che frammenti di escursioni e di alpinismo.
 
Un piccolo coro di voci alpine la cui sonorità è stata per troppo tempo smorzata dal piccolo orizzonte della realtà contadina e che oggi, suo malgrado, deve fare i conti con il silenzio delle borgate abbandonate, dei boschi incolti e dei pascoli abbandonati all’incuria e al logorío del tempo.
 
Una doppia manciata di racconti che cercano di non lasciarsi intrappolare dalle sirene della nostalgia e che, pur senza rinunciare a riflettere sul passato, non dimenticano il presente e, soprattutto, si interrogano sul futuro.
 
Perché, anche se non è facile da immaginare, in quest’angolo delle Alpi l’avvenire non è affatto scontato: nel crogiolo delle valli che circondano il Monviso, un po’ ovunque – e non da oggi – si accendono segnali di speranza e di rinnovamento che lasciano intravedere promesse di un futuro migliore.
 

Sedici novelle, sedici racconti che ci parlano di montagna.

La montagna di ieri. Quella di oggi. Roberto Mantovani, con una penna leggera, sembra dirci che vivere lassù sia una condizione mentale, uno stato preciso dello spirito: qualcosa che ha a che fare non solo con il corpo ma anche e prima di tutto con la mente.

Come se quelle vette, i loro abitanti e gli animali che ne corrono i boschi fossero poi in grado di dare forma al nostro essere uomini e donne.

Ma quanto fascino c’è nell’ascoltare, nel leggere favole, forse anche vecchie, di fronte a un camino… e magari nell’immaginarsi di essere lassù, in montagna, a casa, una volta ancora…