Libri

DVD

Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter di Libreria dello Sport

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
AVANZAMENTI NELL`ALLENAMENTO FUNZIONALE

AVANZAMENTI NELL`ALLENAMENTO FUNZIONALE

BOYLE MICHAEL

380

21 x 29,7

Libri

2012

Disponibilità: Normalmente pronto per la spedizione in 8-10 giorni lavorativi

€29,00

Compra

Tecniche d’Allenamento per allenatori, istruttori personali ed atleti

Spesso sentiamo le persone parlare dello stare sulle spalle dei giganti la vera derivazione è “ gli gnomi stanno sulle spalle dei giganti”. Ci sono numerosi riferimenti storici a questa frase, ma si riducono tutti alla stessa cosa: gli gnomi vedono più lontano quando sono in piedi sulle spalle dei giganti. L’opportunità è creata dai giganti e la vista è goduta dagli gnomi. La vista dello gnomo sorpassa quella del gigante solo in virtù del gigante.

Spesso ci sono momenti nei quali mi sento come Steve Martin nel film “L’idiota”, estasiato dal sentirsi convalidato nel vedere il proprio nome nel nuovo elenco telefonico. Mi immagino Martin correndo, gridando “sono usciti i nuovi elenchi telefonici!” O forse sono più come Sally Field agli Academy Awards, “vi piaccio, vi piaccio veramente”.

Questo libro è un piccolo tributo a quei giganti che mi hanno insegnato così tanto. Sono orgoglioso di dire che chiamo persone come Don Chu e Al Vermeil amici, e in qualche modo adesso riesco ad essere menzionato nella stessa zona di area rarefatta che loro occupavano per me quando ero un giovane preparatore atletico.

Ci sono molti altri giganti, troppo numerosi da menzionare; non proverò a farlo per paura di scordarmene di più. Semplicemente ricordiamoci che noi siamo gnomi, e ricordiamo chi sono i giganti.

Sono abbastanza fortunato da vivere un sogno. Anni fa sedevo a una conferenza e pensavo come deve essere grande il tenere l’attenzione di una platea come Al o Don o Vern Gambetta facevano. Oggi faccio lezione accanto a questi grandi allenatori nel tour della Perform Better, vivendo il mio sogno.

Ancora meglio, riesco a farlo in compagnia della mia famiglia e dei miei amici. I miei bambini spesso mi seguono da vicino e incontrano i personaggi del fitness e della preparazione atletica. Loro conoscono Mark o Alwyn come amici che talvolta restano a dormire. Sono benedettamente inconsapevoli della magnitudine dei loro incontri.

Io sono la prova vivente che un ragazzo medio può farcela in questo business. Non ero un gran atleta. Non ho avuto un lavoro in questo campo fino a trenta anni d’età. Non alleno una super potenza atletica. La maggior parte del mio miglior lavoro è stato pubblicato tra i quaranta e i cinquanta anni d’età. Mi vanto di essere un genio tardivo. Un lavoro duro e continuativo, combinato con un sacco di cura produce eccellenti risultati nel tempo. Di questo ne sono sicuro.

Sono onorato da lettori, scrittori di email e partecipanti a seminari ogni giorno. I libri continuano a vendere e i siti web prosperano, tutto ciò validando il lavoro che amo. Sono maggiormente onorato dai tanti ai quali ho insegnato che continuano nella nostra professione.

Non c’è premio più grande per il tuo lavoro che realizzare d’aver ispirato una giovane persona a entrare nel tuo campo.

L’allenamento è semplice. Un amico lo disse in maniera eloquente: spingi qualcosa, tira qualcosa, e fai qualcosa per le tue gambe. Aggiungi alcuni rollouts e hai un allenamento per tutto il corpo. Non è il cosa quanto il come. Quanto spesso, quanti? In molto casi semplicemente come. Una gamba o due, bilancieri o manubri? La verità è che se lo teniamo semplice e duro saremo probabilmente a posto.
La mia vita è stata un viaggio nel quale sono passato da un’attrezzatura da 55 chili della York al Powerlifting a qualcosa che chiamiamo preparazione della forza. Alla fine sono passato dalla preparazione atletica per arrivare ad essere uno specialista nel miglioramento della performance.

La parte bella del viaggio è che ho alcune persone eccezionali con le quali cammino.

Lungo il cammino ho visto altri seguire la stessa strada. Qualcuno si perde. Qualcuno si ferma nel mezzo della strada e si butta giù come un cane stanco, contento di aver trovato una destinazione quando, invece, ha fatto soltanto una parte del viaggio. Quelli all’inizio del viaggio sembrano ridere di noi più vicini alla fine. E’così facile sentirsi brillanti quando si è giovani e indistruttibili, non è così facile quando si è incaricati dell’allenamento di qualcuno che non sia se stessi.

Amo la frase di Oscar Wilde “Non sono così giovane da conoscere tutto”. Spero che i giovani preparatori atletici continuino a leggere il mio lavoro e beneficino di qualcuno che è più avanti nella strada. Io so soltanto che in nessun punto mi sono soffermato tanto da sdraiarmi e non ho intenzione di farlo; amo cercare e imparare.

Il programma perfetto è per me il Sacro Graal. Un giorno sarò capace di guardare qualcuno e sapere esattamente quello che voglio fare e perché. Non lo posso dire adesso. Queste prossime pagine sottolineano gli ultimi cinque anni del viaggio verso quel programma perfetto.

Quando alleni coloro che si guadagnano da vivere con lo sport, ti assumi una responsabilità. Adesso devi migliorare un’altra persona senza danneggiare il suo potenziale di guadagno. Quando alleni i bambini di qualcuno ti assumi una responsabilità ancora più grande.

Speri di creare atleti migliori e persone migliori. Entrambi i lavori richiedono grande pensiero e grande cura.

Se stai leggendo questo c’è una buona probabilità che ci assomigliamo molto e per noi, così come l’onda perfetta per il surfista, il programma perfetto è elusivo.

Negli ultimi dieci anni ho fatto delle montagne russe che probabilmente mi fanno apparire confuso al lettore casuale. Le informazioni ci arrivano rapidamente e molte delle verità auto evidenti non appaiono più così vestite di ferro. Fare più o meno stretching

Fare squat con una o due gambe? Cosa sappiamo veramente?

Vi prego di continuare a leggere ed esplorare il continuo mistero della preparazione atletica.

Spero che alla fine del libro, sentirete come se aveste fatto un altro passo verso il programma perfetto, quello che produce tremendi guadagni senza infortuni.

Michael Boyle