Libri

DVD

Libro del Giorno

Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter di Libreria dello Sport

Proseguendo accetti la nostra informativa sulla privacy e acconsenti di ricevere messaggi informativi, promozionali e newsletter.
ANNI DI DRAZEN PETROVIC

ANNI DI DRAZEN PETROVIC

OLIVARI STEFANO

236

13,5 x 18,5

Libri

2015

Disponibilità: 1-2 copie disponibili

€20,00 €19,00

Risparmi € 1,00 (- 5%)

Compra

La biografia definitiva del giocatore più emozionante di sempre, icona del basket europeo e degli anni Ottanta.

Ragazzo prodigio nella sua Sebenico, fenomeno di culto al Cibona Zagabria, stella invidiata al Real Madrid, campione che nella NBA ce l’ha fatta contro tutti in un’epoca in cui gli addetti ai lavori guardavano con diffidenza chiunque non fosse nato negli Stati Uniti.

Avendo vissuto da protagonista il passaggio dalla Jugoslavia unita alla Croazia indipendente, Dražen non può essere raccontato soltanto attraverso lo sport. Per questo il libro contiene riferimenti storici e interviste a quattro personaggi fondamentali: Neven Spahija, Bogdan Tanjević, Sergio Tavćar e il fratello Aleksandar, unico modello cestistico di Dražen.

La morte a nemmeno ventinove anni nel suo caso non è stata alla base del mito ma lo ha anzi interrotto proprio nel momento più bello, quando aveva conquistato l’America e non aveva più nulla da dimostrare nemmeno a se stesso. Una vita indimenticabile, attraverso cui si può raccontare la Storia e trarre ispirazione per il nostro presente.

Dicono di Lui:

"Drazen Petrovic è stato il più grande talento della storia della pallacanestro e l'unico paragonabile a lui è Larry Bird" - Sergio Tavcar

"Una morte da giovane forse accresce il mito, ma lui un mito della pallacanestro lo sarebbe diventato anche rimanendo vivo" - Bogdan Tanjevic

"Drazen era un misto di talento, etica del lavoro e ambizione. Tutto questo lo canalizzava nella pallacanestro, che amava così come amava la vita" - Neven Spahija

"Raccontare il Drazen al di fuori della pallacanestro è molto difficile, la gente questa sua devozione l'ha capita e apprezzata sempre." - Aleksandar Petrovic